INFINITI QX50: Un SUV premium, equipaggiato con tecnologie avveniristiche e dotato di un design sensazionale e interni unici.

 

  • Proporzioni distintive, frutto del design Potente Eleganza, inconfondibile firma di stile di INFINITI
  • VC-Turbo: Il primo motore turbo a rapporto di compressione variabile al mondo è pronto a entrare in produzione
  • ProPILOT Assist: Nuove tecnologie intuitive assistono il conducente, mantenendo i passeggeri al sicuro e sempre connessi
  • Costruita attorno a te: Una piattaforma completamente rinnovata per una migliore gestione degli spazi interni efficiente e senza rivali, il tutto rifinito con materiali di altissima qualità

 

Panoramica

La nuova QX50 è un SUV premium di medie dimensioni, equipaggiato con tecnologie avveniristiche e dotato di un design sensazionale e interni più ampi – su una piattaforma completamente nuova.

 

L’efficienza aerodinamica della nuova configurazione esterna della QX50, fedele a quella QX50 Concept e della QX Sport Inspiration, porta nel segmento dei SUV una nuova interpretazione del concetto “Potente Eleganza”, elemento distintivo del linguaggio stilistico di INFINITI. Grazie alla combinazione tra portamento deciso, gestione intelligente degli spazi, linee scolpite e design firmato INFINITI, il look della nuova QX50 evidenzia l’influenza della maestria umana nel processo di design volto a enfatizzare le qualità premium del veicolo.

 

Gli ineguagliabili spazi interni, l’impiego “artistico” di materiali di altissima qualità e l’impareggiabile fattura rendono l’abitacolo tanto confortevole e accogliente quanto duttile. Incentrata sul conducente e, al contempo, pensata per il passeggero, la nuova QX50 vanta un pacchetto di tecnologie pensate per ottimizzare l’esperienza di guida. L’ abitacolo, connesso, e rilassante, presenta una configurazione asimmetrica – ideata per soddisfare le differenti necessità di conducente e passeggeri.

 

Il VC-Turbo, primo motore turbo a rapporto di compressione variabile al mondo pronto a entrare in produzione, garantisce, all’occorrenza, efficienza dei consumi e piacere di guida. Sviluppata a partire da una piattaforma completamente rinnovata, la QX50 è dotata del sofisticato e altrettanto garantito sistema di trazione integrale intelligente (AWD – All-Wheel Drive) di INFINITI.

 

Le tecnologie ProPILOT Assist reagiscono con discrezione e in maniera autonoma a determinate situazioni di guida, assistendo il conducente con una gamma di funzionalità “copilota” che gli conferiscono un controllo totale sul veicolo.

 

“La nuova QX50 è, attualmente, la vettura INFINITI più accattivante presente sul mercato – un SUV potente ed elegante, dotato di tecnologie avanzate che lo rendono versatile, efficiente e performante”.

Christian Meunier, Vice Presidente del dipartimento Global Division di INFINITI

 

Design potente

Le proporzioni distintive, il linguaggio stilistico di Potente Eleganza e i dettagli tipici dell’inconfondibile firma di stile di INFINITI rendono la nuova QX50 semplicemente unica

 

  • Progettata per performare: un SUV dall’atteggiamento deciso e raffinato, con linee dal carattere profondo
  • Il design della nuova QX50 trasmette un chiaro senso di maestria umana, con manifattura e impiego di materiali di altissima qualità
  • L’inconfondibile firma di stile di INFINITI: il linguaggio stilistico di Potente Eleganza e i dettagli di design firmati INFINITI rendono la nuova QX50 immediatamente riconoscibile come un nuovo modello di INFINITI
  • Un innato senso di qualità artigianale

 

“Come per tutti i modelli INFINITI, nel creare la nuova QX50 ci siamo lasciati ispirare dal nostro desiderio di guidare, espresso con potenza e maestria. Nella QX50, l’ispirazione nasce dal trovare il perfetto equilibrio tra logica e desiderio smodato. Un tutt’uno dai tratti scultorei a un primo sguardo, nell’avvicinarsi, rivela un ingegnoso connubio di spazio e proporzioni”.

Alfonso Albaisa, Vice Presidente Senior del dipartimento Global Design di INFINITI

 

Progettata per performare: proporzioni dinamiche e raffinate con linee dal carattere profondo

Le proporzioni distintive della nuova QX50 fanno sì che si contraddistingua dalla concorrenza. Caratterizzata dal linguaggio stilistico di Potente Eleganza di INFINITI, la nuova QX50 è un SUV dal portamento autorevole e raffinato, dotato di linee dal carattere profondo.

 

Con un’altezza totale di 1.679 mm, l’imponente volume dona alla QX50 una presenza straordinaria, che fa sì che il veicolo sia immediatamente riconoscibile sulle strade. Il posto guida rialzato ottimizza la visibilità, con un punto focale situato a 1.287 mm di altezza che garantisce un’ottima visuale, sia durante la guida che in fase di parcheggio.

 

L’accattivante look della QX50 si caratterizza per la presenza del nuovo cofano a conchiglia, che fornisce alla vettura un elevato livello di muscolosità, conservando, al tempo stesso, proporzioni perfettamente equilibrate. Cofano prolungato e superfici scolpite e dettagliate creano una sensazione di potenza e fluidità.

 

La forma unica del cofano aumenta le ampie proporzioni dell’abitacolo. Il sistema di cerniere Pop-Up 4 Link Hinge di nuova generazione è stato appositamente progettato per consentire alle linee scolpite e profonde della nuova QX50 di percorrere liberamente la vettura per tutta la sua lunghezza. L’integrazione del montante «A» nel nuovo design contribuisce a donare al cofano della QX50 maggiore profondità.

 

Le linee distintive sono il frutto di curvature nette e dagli angoli smussati, ottenute grazie a esclusivi metodi di lavorazione scultorea propri di INFINITI. Il cofano a scomparsa si fonde con le linee distintive che percorrono i fianchi dell’autovettura, creando un angolo più marcato rispetto alla maggior parte dei concorrenti, e conferendo alla QX50 un look inimitabile.

 

I metodi di produzione a stampaggio profondo impiegati per la produzione della carrozzeria della QX50 consentono l’adozione di un design delle portiere integrato, che si traduce in una fusione praticamente invisibile tra vetro e metallo. Le maniglie integrate consentono alle profonde linee della nuova QX50 di fluire indisturbate per l’intera lunghezza dell’autovettura.

 

Il sofisticato look del posteriore della QX50 è caratterizzato da linee semplici e pulite e da curve che liberano l’energia visiva accumulata dalle linee che ne percorrono le fiancate. Il sistema di scarico doppio con terminali cromati occupa entrambi i lati del paraurti inferiore.

 

Il look imponente della QX50 si combina con la sensazione di agilità e mascolinità tipica dei SUV. Ideata per apparire più grande rispetto alle autovetture concorrenti, offre ai clienti la possibilità di scegliere tra cerchi da 19″ (235/55R19) o 20″ (255/45R20).

 

L’efficienza aerodinamica è un aspetto fondamentale del design della nuova QX50, che può vantare un coefficiente di resistenza aerodinamica migliore (6%) rispetto alla precedente generazione. Cofano, montante «A» e sottoscocca sono stati appositamente progettati per favorire la scorrevolezza del flusso d’aria sopra, sotto e attorno al veicolo e ridurre le turbolenze al minimo. Per favorire il flusso d’aria, paraurti e parafanghi anteriori sono dotati di prese d’aria in entrata e in uscita.

 

Il centro del tetto della QX50, leggermente inclinato verso il posteriore dell’autovettura, lo spoiler laterale (che connette i lati dello spoiler posteriore al lunotto) e i margini ben definiti del posteriore che defluiscono nella coppia di fari posteriori contribuiscono alla creazione di un design a portata nulla, favorendo l’espulsione dell’aria che “precipita” dalla parte superiore della vettura in movimento. L’efficiente approccio aerodinamico della QX50 di INFINITI contribuisce a migliorare la stabilità e ottimizza l’efficienza dei consumi.

 

Un chiaro senso di maestria umana, con manifattura e impiego di materiali di altissima qualità

Proprio come le “compagne di scuderia INFINITI”, la nuova QX50 trasmette un chiaro senso di maestria umana – con linee e forme organiche dal carattere artistico e naturale.

 

INFINITI, come dimostrato con la produzione dei precedenti modelli Q30, QX30, QX80 e Q60, progetta prototipi innovativi con intenti produttivi. La QX50 è l’ultima autovettura INFINITI ad aver adottato questo principio.

 

La nuova QX50 resta infatti fedele alla QX50 Concept, che ne ha ispirato l’inconfondibile design. Con la QX50 Concept, INFINITI ha sperimentato all’interno della categoria SUV una soluzione di design più emotiva, arricchendo con maestria un segmento caratterizzato da un concetto di estetica piatto e asettico.

 

La precedente QX50 Concept era, essa stessa, un’evoluzione della QX Sport Inspiration di INFINITI, presentata per la prima volta nel 2016 al Salone dell’Automobile di Pechino. La nuova QX50, incarnazione dei progenitori concettualizzati e destinata alla produzione di massa, si attiene notevolmente alla visione originale di INFINITI.

 

Materiali impiegati e metodi di fabbricazione della QX50 rispecchiano la passione di INFINITI per l’artigianato di altissima qualità, definita dall’approccio unico e tipico di INFINITI “costruito a mano attorno a te”. È questo il principio alla base del desiderio della casa automobilistica di permeare tutti i propri modelli di un elevato livello di maestria umana.

 

Un’ampia gamma di colori consente un alto livello di personalizzazione. Le colorazioni esterne disponibili per tutti i mercati includono: Majestic White, Liquid Platinum, Graphite Shadow, Eclipse Black, e Chestnut Bronze. Ulteriori colorazioni sono disponibili esclusivamente in specifiche regioni. Gli acquirenti nordamericani possono scegliere tra Dynamic Sunstone Red, Hermosa Blue, Lunar White, e Black Obsidian; mentre in Cina sono disponibili Midnight Garnet e Iridium Blue.

 

L’inconfondibile firma di stile di INFINITI: il linguaggio stilistico di Potente Eleganza e gli elementi di design firmati INFINITI rendono la QX50 immediatamente riconoscibile come un nuovo modelllo INFINITI

La nuova autovettura è caratterizzata dal linguaggio stilistico Potente Eleganza di INFINITI – contraddistinto da linee fluide e scultoree e proporzioni forti e nerborute – che donano alla QX50 un’aria risoluta e dalle proprietà dinamiche.

 

Gli elementi di design, inconfondibile firma di stile di INFINITI, rendono la QX50 immediatamente riconoscibile come un nuovo modelllo INFINITI. Ad esempio, la calandra esclusiva di INFINITI a doppio arco conferisce al “volto” della QX50 un’apparenza unica e distinta. Il marcato arco superiore rappresenta un ponte, mentre l’arco inferiore assume forme più fluide: il riflesso del ponte sull’acqua. Il design contemporaneo simboleggia armonia ed equilibrio tipici dell’arte orientale, rispecchiando il DNA giapponese di INFINITI. Sulla nuova QX50, la calandra a doppio arco è più ampia rispetto alla precedente generazione e non vi è alcuna intercapedine tra cofano e calandra. La griglia, inoltre, è posizionata più in alto rispetto alla precedente generazione e rende l’autovettura ancor più distintiva, assicurando comunque il rispetto degli standard previsti per i crash test pedonali.

 

Seducenti e intensi al primo sguardo, i fari a LED di INFINITI imitano la fisionomia dell’occhio umano. Emulando le sopracciglia umane, le luci orizzontali di INFINITI attraversano interamente il proiettore per una dichiarazione visuale, simile, nell’esecuzione, ai fari caratteristici del coupé sportivo Q60 di INFINITI. Una nuova tecnologia di veicolazione della luce illumina la strada in ogni direzione, utilizzando una serie di canali riflettenti per disperdere la luce prodotta dai moduli LED in maniera uniforme.

 

La forma dei fanali anteriori si riflette nel design dei fari posteriori, che si connettono alla modanatura cromata del bagagliaio percorrendo le fiancate della QX50 e dando vita a una linea visiva continua che unisce anteriore e posteriore dell’autovettura.

 

Il montante «D» a taglio crescente di INFINITI prolunga visivamente le linee del tetto, mentre il montante posteriore si inarca in avanti, enfatizzando il moto persino quando l’autovettura è in fase di stazionamento – a dimostrazione dell’impegno di INFINITI volto a dare vita a un design fortemente distintivo.

 

Un innato senso di qualità artigianale

 

“Come avvenuto con la Q80 Inspiration, i nostri designer hanno lavorato fianco a fianco con gli artigiani dell’azienda per riuscire a comprendere al meglio l’innata bellezza dei materiali impiegati e consentire alla struttura degli stessi di ispirare la mimica estetica del design. La fluidità che contraddistingue il connubio tra cruscotto e console centrale rappresenta la firma di stile del principio applicato. È dunque l’ispirazione fornita agli artigiani dai materiali a definire l’asimmetria dei nuovi interni e il DNA incentrato sul conducente di INFINITI”.

Alfonso Albaisa, Vice Presidente Senior del dipartimento Global design di INFINITI

 

Come gli esterni, anche gli interni si contraddistinguono per un innato senso di elevata maestria umana. L’abitacolo trasmette una sensazione di fattura artigianale, ottenuta grazie all’applicazione di due metodi di trattamento dei materiali di origine nipponica: Mitate e Shitate. Mitate si riferisce alla pratica di selezionare e combinare la miglior gamma di materiali possibili, mentre shitate (pronunciato “sci-ta-te”) indica il desiderio di lavorare in modo sartoriale i materiali, esaltandone le caratteristiche migliori. La ricercata attenzione per i dettagli adottata nel trattamento dei materiali crea una presenza e un’atmosfera superiori a quelle derivate dalla semplice somma delle parti.

 

Finiture interne di fattura elevata e combinazioni di colore garantiscono la personalizzazione degli interni della nuova QX50. Le opzioni di allestimento danno ai clienti la possibilità di scegliere colori e materiali impiegati per la finitura degli interni. I colori includono Nero, Blu Scuro, Nocciola e Bianco, ognuno dei quali impiegati su una varietà di superfici, partendo dalla console centrale in pelle fino a raggiungere altre componenti dell’abitacolo. Per i sedili è possibile scegliere tra pelle liscia o tessuti trapuntati. Legno a poro aperto o alluminio adornano la plancia, mentre le opzioni di colore preferite dal cliente sono ben visibili all’interno di tutto l’abitacolo.

 

Impiegando metodi di produzione personalizzati, i dettagli “wrap and sew” (letteralmente: rivesti e confeziona) sono al centro dell’atmosfera artigianale. La pelle utilizzata per la plancia è appositamente selezionata per le sue specifiche qualità ed applicata a mano sui bordi dei pannelli. Sedili, pannelli delle portiere e plancia si distinguono per la presenza di una cucitura al laser, con un motivo ideato specificatamente per adattarsi alle curve delle superfici interne. Sui sedili, cuciture a contrasto e guarnizioni da 3 mm garantiscono un look e una sensazione tattile premium.

 

I metodi di fabbricazione “wrap and sew” sono utilizzati persino per la finitura degli elementi tipicamente più complicati da fabbricare, come ad esempio il cruscotto dalla forma ondulata. I rivestimenti degli elementi interni sono lavorati a mano, combinando pelle e materiali sintetici.

 

Mentre gli interni di numerose autovetture premium utilizzano superfici in legno lucido per creare una percezione di qualità, le rifiniture della QX50 sono realizzate in puro legno d’acero a poro aperto e finitura opaca. Il legno è appositamente lavorato per conservare le proprie caratteristiche strutturali. Accarezzandolo, è possibile avvertirne le venature, a dimostrazione dell’elevato livello di artigianalità impiegato per la creazione di una plancia moderna, autentica ed estremamente tattile.

 

VC-Turbo

La QX50 è equipaggiata con un VC-Turbo, il primo motore turbo a rapporto di compressione variabile al mondo pronto a entrare in produzione

 

  • Potenza intelligente e maggiore controllo grazie a uno dei più avanzati motori a combustione interna mai realizzato
  • Cambio automatico XTRONIC a variazione continua del rapporto di trasmissione: partner ideale dell’innovativo motopropulsore VC-Turbo

 

“La tecnologia alla base del rapporto di compressione variabile rappresenta una svolta per lo sviluppo dei gruppi motopropulsori. La QX50, motorizzata dal nostro VC-Turbo, è il primo veicolo in produzione a offrire al conducente un motore capace di trasformarsi all’occorrenza, che ne fa un punto di riferimento per potenzialità e affinamento dei futuri gruppi motopropulsori. Il nuovo motore, incredibilmente armonico, garantisce al conducente potenza, prestazioni, efficienza dei consumi e risparmio”.

Christian Meunier, Vice Presidente del dipartimento Global Division di INFINITI

 

Potenza intelligente e maggiore controllo grazie all’innovativo motopropulsore VC-Turbo a combustione interna

Il motopropulsore INFINITI VC-Turbo è il primo motore turbo a rapporto di compressione variabile al mondo pronto a entrare in produzione – e farà il suo debutto sulla nuova QX50. La tecnologia a rapporto di compressione variabile rappresenta una svolta nella progettazione dei motori a combustione – il VC-Turbo da 2.0 litri della nuova QX50 si trasforma continuamente, adattando il proprio rapporto di compressione per ottimizzare potenza e consumi. Il VC-Turbo combina la potenza di un motore 2.0 litri a benzina con coppia ed efficienza di un motore diesel quattro cilindri all’avanguardia.

 

Il nuovo motopropulsore modifica in maniera armonica il proprio rapporto di compressione, servendosi di un sistema multi-link all’avanguardia, incrementando e decrementando continuamente la corsa dei pistoni e offrendo, all’occorrenza, potenza ed efficienza.

 

Un rapporto di compressione più elevato conferisce maggiore efficienza, ma comporta altresì il rischio di combustione prematura (“detonazione”). Un rapporto di compressione minore fornisce invece maggiore potenza e coppia, scongiurando la detonazione. Il motore VC-Turbo della nuova QX50 è in grado di garantire qualunque indice di compressione compreso tra 8:1 (per elevate prestazioni) e 14:1 (per un’elevata efficienza dei consumi). Il nuovo motopropulsore, gestendo la potenza in maniera intelligente, fornisce maggiore controllo, esemplificando l’approccio incentrato sul conducente tipico di INFINITI.

 

Il connubio tra prestazioni ed efficienza rappresenta un’attraente alternativa ai motori diesel, sfidando la nozione che vuole che solo i motopropulsori ibridi e diesel possano garantire elevata efficienza e coppia. Il motopropulsore è in grado di generare 200 kW (271 CV) a 5.600 rpm e 380 Nm a 4.400 rpm. Le specifiche tecniche del VC-Turbo sono superiori a quelle di numerosi motopropulsori turbo concorrenti alimentati a benzina, e si avvicinano di molto alle prestazioni di alcuni V6 a benzina. Il turbocompressore single-scroll presente all’interno dell’unità garantisce, all’occorrenza, un’accelerazione immediata.

 

Equipaggiata con il motopropulsore VC-Turbo, la QX50 migliora la sua efficienza dei consumi del 33%  rispetto alla precedente QX50 con il motore V6 benzina e migliora del 30% per la trazione integrale.

 

Altri punti di forza includono un design compatto e tecnologie di alleggerimento all’avanguardia. Blocco motore e testata sono fabbricati a partire da leghe leggere in alluminio, mentre le componenti trasformative multi-link sono fabbricate in leghe di acciaio ad alto tenore di carbonio. Il 2.0 litri VC-Turbo è 18 kg più leggero del motopropulsore 3.5 litri VQ V6 di INFINITI e occupa meno spazio all’interno del vano motore.

 

Il motopropulsore impiega il primo sistema multi-link al mondo ed è dotato di un motore elettrico con un dispositivo di riduzione Harmonic Drive (guida armonica) che modifica il rapporto di compressione. Il motore elettrico è collegato all’Harmonic Drive per mezzo di una leva di controllo. Quando l’Harmonic Drive ruota, l’albero alla base del motore ruota a sua volta, muovendo il sistema multi-link all’interno del motore. Modificandosi, l’angolo del braccio multi-link regola il punto morto superiore dei pistoni e, con esso, il rapporto di compressione. Il nuovo albero di controllo varia contemporaneamente il rapporto di compressione di tutti i cilindri. Ne risulta una capacità del motore che varia tra i 1.997 cc (RC basso, 8:1) e 1.970 cc (RC alto, 14:1).

 

Il VC-Turbo è in grado di passare da un ciclo di combustione Atkinson a un ciclo tradizionale senza alcuna interruzione, garantendo maggiore efficienza dei consumi e prestazioni durante la trasformazione.

 

Durante il ciclo Atkinson, l’aspirazione di aria e carburante viene sovrapposta, consentendo al carburante presente all’interno della camera di combustione di espandersi maggiormente, garantendo maggiore efficienza. Il motopropulsore di INFINITI utilizza il ciclo Atkinson servendosi di un rapporto di compressione più elevato, con una maggiore corsa dei pistoni che permette alle valvole di aprirsi per un intervallo di tempo ridotto al momento iniziale della fase di compressione. Il ciclo Atkinson è normalmente impiegato nei motori ibridi allo scopo di massimizzare l’efficienza.

 

Quando il rapporto di compressione diminuisce, il motore torna a operare impiegando il ciclo di combustione tradizionale – aspirazione, compressione, combustione, scarico – in fasi separate, per garantire migliori prestazioni.

 

Il motore VC-Turbo, per portare a termine la propria trasformazione, combina un numero di tecnologie INFINITI preesistenti. Per riuscire a combinare al meglio efficienza e potenza in qualsiasi condizione, il motopropulsore utilizza i sistemi MPI a iniezione multi-point e GDI a iniezione diretta:

  • Il sistema GDI migliora prestazioni ed efficienza della combustione, evitando la detonazione del motopropulsore con un rapporto di compressione maggiore
  • L’MPI miscela in anticipo aria e carburante, consentendo una combustione completa e garantendo maggiore efficienza con un carico inferiore

Il motore passa da un sistema all’altro a velocità regolare, con entrambi i set di iniettori in grado di operare congiuntamente con carichi maggiori.

 

Il turbocompressore single-scroll massimizza prestazioni ed efficienza, consentendo una risposta immediata della leva dell’acceleratore a qualsiasi velocità o rapporto di compressione. Il turbocompressore assicura prestazioni equivalenti a un sei cilindri ad aspirazione naturale. Di volume abbastanza ridotto da garantirne dimensioni compatte, il sistema single-scroll limita altresì la dispersione di energia termica e pressione di scarico.

 

Un collettore di scarico integrato è posizionato all’interno della testata in alluminio per aumentare efficienza e prestazioni. Ciò ha permesso agli ingegneri di INFINITI di posizionare il convertitore catalitico nei pressi del turbo, creando un passaggio ridotto per i gas di scarico. In tal modo, il processo di controllo delle emissioni può iniziare in anticipo, poiché il convertitore catalitico si scalda più velocemente.

 

Monitorando da vicino il flusso dei gas di scarico attraverso il turbocompressore, un attuatore elettronico della valvola di scarico ne mantiene la pressione di alimentazione. Ciò garantisce alte prestazioni ed efficienza dei consumi in ogni condizione, riducendo al minimo le emissioni.

 

Grazie alla configurazione del sistema multi-link (vedi sotto), il VC-Turbo di INFINITI, straordinariamente armonico, può fare a meno dei due alberi di equilibratura necessari nei quattro cilindri tradizionali.

 

Il VC-Turbo è inoltre più docile dei convenzionali motori in linea e si caratterizza per silenziosità e basso livello di vibrazioni tipici dei tradizionali V6. Tali risultati sono in parte frutto del design del sistema multi-link, che fa sì che le bielle dei pistoni rimangano quasi in posizione verticale durante il ciclo di combustione, anziché effettuare ampi movimenti laterali, come avviene durante una tradizionale rotazione dell’asse motore. Si crea così un moto alternativo ideale, che elimina completamente la necessità di alberi di equilibratura. Nonostante l’aggiunta della configurazione multi-link, il motore risulta compatto come un 2.0 litri quattro cilindri convenzionale.

 

Ne risultano livelli di vibrazione incredibilmente bassi. Durante i test interni, INFINITI ha valutato il VC-Turbo paragonandolo ad altri motori quattro cilindri di case automobilistiche rivali. Il motopropulsore può vantare una silenziosità quasi paragonabile a quella di un V6.

 

Il “rivestimento cilindrico a specchio” di INFINITI contribuisce a ridurre la frizione cilindrica del 44%, consentendo al motore di girare in maniera più fluida. Il rivestimento è applicato sulle pareti dei cilindri da un getto di plasma, successivamente indurito e rifinito per creare pareti cilindriche incredibilmente levigate.

 

Il VC-Turbo 2.0 litri della nuova QX50 si serve inoltre del primo sistema al mondo di supporto attivo di smorzamento delle vibrazioni (ATR – Active Torque Rod), che riduce ulteriormente il rumore generato dal motore. La QX50 è l’unica autovettura della propria categoria a poter vantare una simile tecnologia. Integrato nel supporto motore superiore, dove si genera la maggior parte dei rumori da alta coppia e di vibrazioni del motore, l’ATR è dotato di un sensore G in grado di captare le vibrazioni. L’ATR produce quindi delle vibrazioni opposte e alternative, consentendo al quattro cilindri di essere fluido e silenzioso al pari di un V6, riducendo il rumore di ben 9 dB (rispetto alla precedente versione). Ciò rende il VC-Turbo uno dei motori più silenziosi e fluidi della categoria SUV premium.

 

Illustrando il ruolo del marchio come innovatore nella tecnologia dei gruppi motopropulsori, INFINITI, nel 1998 ha introdotto il primo supporto motore attivo al mondo per motori diesel. INFINITI ha sviluppato l’ATR tra il 2009 e il 2017, concentrando l’attenzione sulla riduzione di dimensioni e peso. Nei primi prototipi, le dimensioni dell’attuatore rappresentavano infatti un problema. Tuttavia, lo sviluppo di un attuatore reciproco di dimensioni ridotte consente all’ATR di occupare uno spazio ridotto, essendo comunque in grado di sopportare un uso massiccio.

 

Cambio armonico XTRONIC CVT: partner ideale del VC-Turbo

Trasformativo per natura, il VC-Turbo si accompagna al nuovo cambio a variazione continua del rapporto di trasmissione di INFINITI, l’XTRONIC CTV (continuously-variable transmission), un cambio elettronico che elimina la necessità delle marce tradizionali. La QX50 è l’unica autovettura della propria categoria a poter vantare un cambio CVT, che garantisce un cambio marcia iper fluido e un’erogazione di potenza continua.

 

L’XTRONIC CTV reagisce istantaneamente ai comandi del conducente, con un numero infinito di marce che si uniformano alle trasformazioni del motopropulsore a seconda dei diversi rapporti di compressione. Il cambio si adatta immediatamente alla forte accelerazione mentre il motore si trasforma per raggiungere un rapporto di compressione minore. A velocità di crociera, un rapporto di trasmissione maggiore si conforma al più alto rapporto di compressione del motore, aumentando l’ efficienza dei consumi a velocità costante top di categoria. Un alto rapporto di trasmissione finale (5,846) crea un’accelerazione istantanea e pronunciata – consentendo al conducente di accelerare più velocemente qualora lo desideri.

 

Il rapporto finale di guida collabora invisibilmente con il turbocompressore single-scroll ad ampio raggio, consentendo al motore di operare a rapporti di compressione bassi e garantendo un’accelerazione immediata che si adatta alle prestazioni variabili e trasformative offerte dal motopropulsore VC-Turbo. Rapporti di cambio pre-programmati consentono al conducente di cambiare velocità del motore a piacere, conformandosi al proprio stile di guida.

 

Il nuovo XTRONIC CVT si serve delle più recenti tecnologie di trasmissione per migliorare efficienza e accelerazione. Un convertitore di coppia assicura una connessione diretta tra i comandi impartiti attraverso il pedale dell’acceleratore e la risposta del motore. Un sistema elettronico di pompaggio dell’olio opera in maniera sincronica con il sistema Stop&Start, distribuendo olio alla trasmissione del cambio per garantire una ripartenza immediata ed efficienza dei consumi.

 

Il cambio elettronico contribuisce alla riduzione delle dimensioni del gruppo motopropulsore della nuova QX50, con un sistema interamente elettronico che sostituisce i collegamenti meccanici della trasmissione. Il cambio XTRONIC CVT occupa meno spazio e non necessita di una scatola del cambio o di un supporto di grandi dimensioni. Il tutto a vantaggio dell’abitacolo, che può vantare poggiabraccio e console centrali più ampi e uno spazio per il gomito di maggiori dimensioni.

 

La configurazione elettronica permette al conducente di cambiare marcia più rapidamente, con un cambio più immediato in modalità manuale. I comandi del conducente sono trasmessi direttamente al CTV via cavo e la minore corsa della leva del cambio si traduce in un cambio marcia silenzioso e di altissima qualità.

 

Tecnologia: Supporto alla guida autonoma ProPILOT Assist e connettività a bordo

Nuove tecnologie intuitive assistono il conducente e mantengono i passeggeri al sicuro e sempre connessi

 

  • Visione unica di INFINITI sull’evoluzione del rapporto tra autovettura e conducente
  • Le nuove tecnologie ProPILOT Assist reagiscono autonomamente a determinate situazioni di guida
  • Prima applicazione su di un SUV e prima applicazione su un veicolo a trazione anteriore di un sistema di guida con sterzo elettronico diretto (DAS – Direct Adaptive Steering), oggi alla quarta generazione
  • Offre ai passeggeri un portale di connessione con il mondo esterno

 

“Le tecnologie INFINITI ProPILOT Assist offrono supporto in caso di necessità, migliorando sicurezza e piacere di guida. Vogliamo migliorare sensazioni e piacere di guida, mantenendo il conducente all’interno dell’equazione. La nuovissima QX50 rappresenta un nuovo punto di riferimento all’interno del maggiore segmento premium”.

 

François Bancon, Vice Presidente del dipartimento Product Strategy presso INFINITI

Una prospettiva unica sull’evoluzione del rapporto tra autovettura e conducente

I clienti INFINITI hanno espresso il desiderio di restare al centro dell’equazione di guida, ed è per questo che il punto di vista di INFINITI sulla guida autonoma si posiziona un passo indietro rispetto alla nozione di guida completamente autonoma “priva di conducente” abbracciata da alcune case automobilistiche.

 

Permettendo al conducente di mantenere il controllo finale sul veicolo, la funzione “copilota” di supporto alla guida autonoma di INFINITI conferisce maggiori poteri e sicurezza al conducente, “delegando” i compiti più onerosi all’autovettura. Tra queste funzioni quella di controllare il traffico extraurbano, monitorando la posizione dei veicoli che precedono la QX50.

 

ProPILOT è il termine generico che abbraccia tutte le future tecnologie di guida autonoma di INFINITI e rappresenta il primo passo per lo sviluppo delle stesse. Le tecnologie ProPILOT Assist sono ideate per assistere il conducente nel monitoraggio degli altri utenti stradali e nell’individuazione di rischi potenziali. Grazie agli input di radar e telecamere ProPILOT analizza la strada e monitora la posizione dei veicoli che ci precedono, permettendo alla QX50 di agire di conseguenza. La piattaforma di base ProPILOT, nel futuro, sarà ulteriormente sviluppata e dotata di una serie di nuove funzionalità.

 

Nuove tecnologie ProPILOT Assist a supporto della guida su corsia unica

ProPILOT Assist è un pacchetto di tecnologie di supporto alla guida autonoma della QX50 che, durante il processo di guida su corsia unica extraurbana, assistono il conducente in accelerazione, frenata e sterzata. Equipaggiata per la prima volta su di un modello INFINITI, la nuova suite di tecnologie ProPILOT Assist riduce con efficienza lo stress dovuto alla guida stop-and-go e alle percorrenze extraurbane. Agendo da “copilota”, ProPILOT Assist prende il controllo delle operazioni di guida su corsia unica al semplice tocco di un pulsante, senza che il conducente debba impartire comandi di accelerazione, frenata o sterzata. Il guidatore può scegliere se lasciare che l’autovettura operi o meno al suo posto in caso di eventuali code.

 

Le tecnologie che formano parte della suite completa ProPILOT Assist in dotazione sulla QX50 comprendono il sistema di sterzo elettronico diretto (DAS – Direct Adaptive Steering) e l’Intelligent Cruise Control. I due sistemi sono inoltre supportati da ulteriori tecnologie, tra cui: sistema di controllo della distanza di sicurezza; sistema anticollisione in retromarcia; sistema predittivo di avviso anticollisione anteriore; sistemi di avviso e intervento su angolo cieco; sistema di avviso e intervento allontanamento corsia di marcia; frenata di emergenza veicolo anteriore, con sistema di rilevamento dei pedoni. Altre funzionalità di sicurezza disponibili sulla nuova QX50 includono una tecnologia pre-impatto per cinture di sicurezza, fari anteriori adattivi con raggio ad ampia portata, un indicatore della pressione degli pneumatici e un sistema di sterzata più leggero per situazioni di parcheggio determinate.

 

LA QX50 è equipaggiata con la quarta generazione del sistema di sterzo elettronico diretto (DAS) di INFINITI – prima applicazione su di un SUV e prima applicazione su un veicolo a trazione anteriore. Il DAS è un sistema di sterzata elettronica di supporto alla guida autonoma, che migliora la fluidità delle operazioni fornendo una risposta dello sterzo più precisa e garantendo maggiore manovrabilità. Il sistema di sterzo elettronico DAS è il precursore dei futuri sistemi di sterzata autonoma, e gioca un ruolo fondamentale per il raggiungimento di un sistema di guida totalmente autonomo. Il DAS, basato sul principio “steer-by-wire”, elimina le componenti meccaniche sostituendole con componenti digitali al fine di migliorare sensibilità e risposta dello sterzo. La connessione tra DAS e conducente è istantanea, grazie al collegamento elettronico tra le varie componenti.

 

Il DAS è alla base di numerose funzionalità ProPILOT Assist della QX50; un sistema di sterzata meccanico deve sostenere livelli di inerzia troppo elevati, che non consentirebbero all’autovettura di sterzare autonomamente in determinate situazioni. Il DAS collabora con ProPILOT Assist per attivare una gamma di funzioni di supporto alla guida autonoma su corsia unica. Il sistema di sterzata elettronico si collega con le funzioni di guida autonoma per garantire un mantenimento della corsia intelligente, sia in rettilineo che in curva, offrendo al conducente una risposta di sterzata di grande precisione anche quando ProPILOT Assist è disabilitato.

 

Un portale connesso al mondo esterno per i passeggeri

La nuova QX50 di INFINITI connette i passeggeri all’autovettura con il sistema infotainement InTouch. InTouch consente al conducente di gestire comfort e intrattenimento attraverso un doppio schermo posizionato al centro del cruscotto.

 

Ad ogni ingresso, la QX50 riconosce il conducente e richiama una gamma di impostazioni preferenziali memorizzate sui profili immagazzinati sull’I-Key. Il sistema, ad esempio, imposta automaticamente la posizione dello sterzo, del sedile e dello specchietto, adattandola alle preferenze del conducente. InTouch include altresì informazioni relative alla configurazione delle schermate video, così come alla selezione delle modalità di guida di più recente utilizzo – il tutto a vantaggio di un elevato senso di personalizzazione dell’autovettura.

 

Gli utenti possono interagire intuitivamente con InTouch attraverso i due schermi touchscreen o con il Controller di INFINITI, situato al centro del poggiabraccio. I passeggeri possono inoltre connettersi a InTouch con un proprio dispositivo, condividendo media dal proprio smartphone, tablet, lettore MP3 o notebook, connettendo i dispositivi attraverso una delle quattro porte USB o via Bluetooth, per una condivisione senza fili di musica e chiamate vocali. Inoltre InTouch è in grado di sincronizzarsi con il calendario digitale del telefonino e riprodurre video. Su alcuni mercati, il sistema InTouch è compatibile con determinate funzionalità telematiche, come ad esempio “accensione remota” e “trova il mio veicolo”.

 

Le funzioni interne della QX50 sono state progettate e presentate in maniera ergonomica, per rendere l’esperienza degli utilizzatori semplice e intuitiva. Le funzionalità dell’abitacolo sono facilmente raggiungibili dal conducente e la visuale della plancia non è disturbata da alcuna strumentazione, consentendo al guidatore di osservare la strada e controllare strumentazione e quadro dei comandi in un colpo d’occhio. Un’interfaccia uomo-macchina intuitiva (HMI – Human Machine Interface) elimina lo stress dalla guida, garantendo il massimo comfort durante i lunghi viaggi. Il sistema adotta controlli in stile smartphone e ognuno dei due schermi può operare con i tipici gesti pinch in/pinch out (ingrandimento/ridimensionamento a due dita).

 

Il display a 4 monitor di INFINITI assiste il conducente mostrando le informazioni nel posto giusto al momento giusto. La posizione dei monitor è studiata appositamente per poter usufruire, in movimento, di tutte le informazioni necessarie in maniera rapida e immediata. Il setup include:

  • Un display frontale (HUD – Head-Up Display) in linea con lo sguardo del conducente, per mostrargli le informazioni più importanti e aiutarlo a reagire prontamente. Il proiettore HUD mostra le informazioni sul parabrezza, su di un’area di 9″ e richiede che il conducente modifichi l’angolazione del proprio sguardo di soli 4 gradi – anziché i 20 tipici di altri veicoli
  • Un touchscreen superiore da 8″ posizionato al centro della console, che mostra al conducente le informazioni essenziali, come ad esempio navigatore e informazioni di sistema. La posizione del display consente al conducente di concertare nuovamente l’attenzione sulla strada in tempi celeri
  • Un touchscreen inferiore da 7″, su cui sono mostrate app, controlli del climatizzatore e funzionalità di intrattenimento.
  • Uno schermo strumenti, posizionato tra tachimetro e contagiri, che mostra le informazioni di guida più importanti, i messaggi di sicurezza e, in tempo reale, i dati relativi all’efficienza e alla potenza erogata dal VC-Turbo trasformativo.

 

Costruita attorno a te

Una nuova piattaforma completamente ridisegnata fornisce le basi ideali, permettendo alla QX50 di offrire maggiore spazio, flessibilità, ricercatezza di guida e integrità strutturale.

 

  • Una nuova piattaforma sviluppata appositamente per conferire alla QX50 gli attributi ideali di un SUV
  • Il primo impiego automobilistico di acciaio 980 MPa migliora la sicurezza e le prestazioni di guida
  • Spazio e funzionalità: una struttura innovativa crea migliore spazio e flessibilità
  • Tecnologie incentrate sul conducente e pensate per i passeggeri migliorano l’esperienza di guida e danno vita a uno spazio calmo, connesso e cooperativo

 

“Il mercato SUV crossover è il segmento premium numero uno al mondo. La QX50 è la vettura di punta di INFINITI e offre agli acquirenti premium tutto ciò che potrebbero desiderare da una vettura simile, grazie, in parte, allo sviluppo di una piattaforma tutta nuova che mette in risalto spaziosità ed efficienza strutturale al top di categoria”.

François Bancon, Vice Presidente del dipartimento Product Strategy presso INFINITI

 

Una piattaforma completamente ridisegnata per conferire alla QX50 gli attributi ideali di un SUV

La QX50 è costruita a partire da una piattaforma interamente nuova che presenta una configurazione di guida motore anteriore/trazione anteriore (FF – front-engine, front-wheel). Costruita tenendo a mente la flessibilità di applicazione, la piattaforma FF stabilisce nuovi standard di raffinatezza, rigidità e spaziosità dell’abitacolo nel segmento dei SUV premium compatti.

 

La nuova piattaforma è progettata per gruppi motopropulsori a trazione anteriore o integrale, ed è particolarmente adatta per la trasmissione intelligente dell’AWD. La configurazione della piattaforma fornisce alti livelli di efficienza strutturale e fa della QX50 la vettura ideale per quanto riguarda le proporzioni interne destinate a carico e passeggeri. La nuova piattaforma consente inoltre alla nuova QX50 di elevarsi a 218mm di altezza dal suolo senza pregiudicare l’abitabilità dell’abitacolo.

 

L’indice di massa corporea della QX50 (rapporto peso/dimensione della scocca) è uno dei migliori del segmento. La scocca è di grandi dimensioni, ma comunque leggera, solo 419 kg. Un’ossatura a doppio anello dà vita a una struttura naturalmente solida, rafforzando in modo particolare il posteriore dell’autovettura e la zona attorno al portellone e contribuendo a una rigidezza top di categoria.

 

Il primo impiego automobilistico di acciaio 980 MPa ad altissima duttilità (SHF – Super High Formability) migliora sicurezza e prestazioni di guida

La QX50 può vantare il primo impiego automobilistico dell’acciaio 980 MPa ad altissima duttilità, che contribuisce a rinforzare ulteriormente la nuova piattaforma. Il materiale può essere lavorato in forme senza precedenti, contribuendo all’alleggerimento della struttura e rappresentando un miglioramento della rigidità torsionale pari al 23% rispetto al precedente modello QX50. Tale rigidità top di categoria consente alla vettura di contrastare flessioni e vibrazioni, riducendo il rumore trasmesso all’abitacolo.

 

Per ciascuna sezione del veicolo viene utilizzato un acciaio con un diverso livello di resistenza. I motivi sono vari. L’acciaio SHF 980 MPa, ad esempio, viene impiegato attorno alle zone di impatto anteriori e posteriori per poter assorbire l’energia al meglio in caso di collisione, o attorno alle sezioni di supporto del vano motore o altre sezioni strutturali fondamentali per l’autovettura, come ad esempio il montante «B». L’acciaio 1,2 GPa rinforza l’abitacolo e garantisce maggiore protezione ai passeggeri, mentre l’acciaio ad alta elasticità è impiegato nelle restanti parti della scocca.

 

Oltre a ridurre flessibilità e vibrazioni, l’alta rigidità della struttura fornisce una base solida per le sospensioni anteriori e posteriori, nonché per l’impianto di frenata e sterzata della nuova QX50, garantendo prestazioni ottimali e conferendo al conducente il massimo controllo.

 

Spazio e funzionalità: una struttura innovativa aumenta l’abitabilità e la flessibilità

Beneficiando dei vantaggi offerti dalla nuova piattaforma, l’efficiente configurazione della nuova QX50 massimizza gli spazi interni, caratterizzati da un ampio abitacolo e dalla minima intrusione di carrozzeria e finiture. L’altezza dal suolo, pari a 218 mm, consente l’impiego di ruote di grandi dimensioni, limitando al tempo stesso l’intrusione dei parafanghi all’interno dell’abitacolo. Le ruote, inoltre, sono spinte il più possibile in direzione degli angoli esterni, minimizzandone ulteriormente l’interferenza negli spazi interni. Lo sbalzo posteriore è di soli 952 mm.

 

Design unico e risoluto e spaziosità dell’abitacolo sono agevolati dal ridimensionamento del vano motore. Il rivoluzionario e ultracompatto 2.0 litri VC-Turbo della QX50 con configurazione monoturbo occupa, nel vano motore, uno spazio inferiore rispetto alla media (vedi sezione Motore per dettagli). La struttura è progettata per ospitare la trasmissione a trazione anteriore, o integrale, senza pregiudicare gli spazi interni.

 

Ma c’è anche un altro elemento del gruppo motopropulsore che contribuisce ad accrescere la spaziosità dell’abitacolo. Il cambio elettronico “shift-by-wire” della nuova QX50 differisce dai cambi meccanici tradizionali e non necessita di ingombranti componenti meccaniche all’interno dall’abitacolo. Ciò consente una configurazione della console centrale più efficiente e si traduce nella creazione di un compartimento portaoggetti più ampio – disegnato per ospitare dispositivi elettronici di grandi dimensioni, come, ad esempio, un tablet.

 

Lo spazio interno è reso più flessibile grazie al sedile posteriore scorrevole. La profondità della zona di carico varia dai 990 mm (sedile in posizione indietreggiata) ai 1.140 mm (sedile in posizione avanzata). La capienza del bagagliaio varia dagli 895 litri SAE (sedili in posizione indietreggiata) ai 1.048 litri SAE (sedili in posizione avanzata). A sedili ribaltati, la capienza raggiunge i 1.699 litri SAE. La nuova QX50, una delle poche autovetture della categoria con un sedile posteriore scorrevole, vanta uno spazio per le gambe pari a 838 mm – spazio sufficiente per consentire ai passeggeri di accavallare comodamente le gambe.

 

Il bagagliaio può ospitare agevolmente 3 borse da golf o un passeggino (disposto per lungo), con possibilità di un ulteriore carico. I portaoggetti nascosti nel sottopavimento possono custodire oggetti di valore o essere impiegati per riporvi indumenti bagnati o particolarmente sporchi. Le dimensioni dei vani portaoggetti sono migliorate rispetto alla precedente generazione, con compartimenti situati nella parte inferiore della console centrale in grado di ospitare due smartphone e un portamonete. Il portabicchieri è più ampio e in grado di ospitare due contenitori da 0,9 litri. Il vano portaoggetti delle portiere può contenere una bottiglia da 1,5 litri e un notebook A6, o una borsetta di piccole dimensioni.

 

Il tetto panoramico opzionale si estende dai sedili anteriori fino a raggiungere il bagagliaio, offrendo a tutti i passeggeri una visuale del cielo straordinariamente incredibile. Il tetto panoramico incrementa visivamente lo spazio interno, inondando l’abitacolo di luce naturale che accentua la sensazione di spaziosità.

 

Tecnologie incentrate sul conducente e pensate per i passeggeri migliorano l’esperienza di guida e danno vita a uno spazio connesso e cooperativo

Gli interni asimmetrici della nuova QX50 rispecchiano l’approccio tipico di INFINITI incentrato sul conducente e pensato per il passeggero. Servendosi di tecnologie “in-car” volte a garantire relax e profonda tranquillità, l’abitacolo della nuova QX50 crea un’atmosfera ideale, capace di soddisfare le necessità di conducente e passeggeri.

 

Il freno di stazionamento elettronico azionato a pulsante (EPB – Electronic Parking Brake) sostituisce il freno azionabile a mano/piede, occupando uno spazio inferiore all’interno dell’abitacolo. Lo sterzo ad alte prestazioni ha una forma sportiva, ideata per garantire una presa confortevole sulla lunga distanza e minimizzare l’affaticamento delle mani, lasciando il conducente in pieno controllo. Le levette del cambio sono posizionate sullo sterzo e non sul piantone, per un più semplice utilizzo. Lo sterzo è caratterizzato da finiture in cromo opaco e pelle con cuciture a croce. La pelle avvolge anche le levette del cambio, posizionate per favorire un controllo intuitivo.

 

Un Monitor di visione a 360° (AVM – Around View Monitor) consente di controllare gli spazi attorno alla QX50, che vengono mostrati sul display situato nella console centrale, assistendo il conducente nella fase di parcheggio in spazi angusti. Il sistema di rilevamento di oggetti in movimento (MOD – Moving Object Detection) lavora in tandem con l’AVM per segnalare al conducente la presenza di persone o oggetti in movimento in prossimità del veicolo. In retromarcia, il sistema agisce automaticamente sui freni se avverte che il conducente non ha intrapreso alcuna azione. Oltre alla visuale panoramica, l’AVM offre altresì al conducente una visuale “a livello marciapiede” per ridurre il rischio di urtare cerchi o parafanghi su di un marciapiede di elevate dimensioni. Quattro sensori di parcheggio collocati su ognuno dei paraurti (otto in totale) rendono la nuova QX50 ancora più semplice da parcheggiare.

 

Aperta una delle portiere, le luci interne “Omotenashi” della nuova QX50 si accendono in sequenza. Omotenashi esemplifica lo spirito nipponico di ospitalità, testimoniando l’attenzione per i dettagli e il senso di orgoglio con il quale si dà il benvenuto a un ospite a casa o in azienda. Nell’esempio che segue, il sistema di illuminazione interno Omotenashi dà il benvenuto a conducente e passeggero. Una luce bianca, calda e rilassante, illumina dapprima maniglia e montante inferiore del vano della portiera. Non appena la porta si apre, una sequenza di illuminazione prestabilita inonda le varie zone dell’abitacolo con una luce tenue e calda, ponendo in evidenza sedili e comandi, sia nella zona anteriore che posteriore, ed enfatizzando l’atmosfera accogliente e rilassante della nuova QX50.

 

Quando si abbandona l’abitacolo, la luce ne illumina l’interno e l’esterno. Il conducente può decidere di personalizzare le caratteristiche dell’impianto di illuminazione interna utilizzando il sistema infotainment InTouch, adattando la luminosità delle lampade e decidendo quali zone dell’abitacolo illuminare in base alle proprie preferenze. Un bimbo che dorme sul sedile posteriore non deve essere svegliato dalla luce interna che inonda l’abitacolo alla fine di un lungo viaggio.

 

Il sistema elettronico di apertura del bagagliaio Motion Activated Liftgate consente a chi ha la chiave di aprire il portellone posteriore automaticamente, facendo scorrere un piede al di sotto del paraurti, permettendo di aprire portellone anche a mani occupate. Il bagagliaio può essere aperto anche a distanza, dal posto guida o premendo un pulsante della chiave elettronica.

 

Le funzioni di controllo del climatizzatore sono progettate per beneficiare tutti i passeggeri e non solo chi occupa i sedili anteriori. Il climatizzatore automatico bi-zona regola la temperatura dell’abitacolo per conducente e passeggero anteriore, mentre un’opzione automatica tri-zona appositamente ideata per i passeggeri che occupano il sedile posteriore estende loro le funzioni di controllo della temperatura. Conducente e passeggero anteriore possono regolare le impostazioni della ventola, del condizionatore e delle bocchette di ventilazione e mantenere una temperatura dell’abitacolo confortevole e costante, mentre i passeggeri posteriori possono modificare le impostazioni relative alla temperatura. Sono inoltre disponibili sedili anteriori riscaldati e ventilati e sterzo riscaldato. Un sistema remoto di accensione del motore con controllo intelligente del climatizzatore consente al conducente di avviare il motore a distanza tramite l’I-Key e di rinfrescare o scaldare l’abitacolo prima di salire a bordo.

 

Alcune funzionalità aggiuntive di controllo del climatizzatore regolano la presenza di odori all’interno dall’abitacolo, garantendo ulteriore comfort: i sensori di gas rilevano gli odori esterni e attivano il sistema di ricircolo dell’aria; il sistema di purificazione plasmacluster deodora l’abitacolo. Per eliminare allergeni e odori spiacevoli sono inoltre disponibili filtri abitacolo ai carboni attivi o in polifenolo di origine vegetale (acino d’uva).

 

Il sistema audio opzionale Bose Performance Series della nuova QX50 è ideato per riprodurre i suoni caldi e corposi tipici di una performance musicale dal vivo. Il sistema a 16 speaker è tarato specificatamente per l’acustica interna della QX50, e l’hardware alla base del sistema include un amplificatore, un processore audio di alta qualità, altoparlanti specifici per alte frequenze sonore e un subwoofer. Il Bose Performance Series garantisce suoni profondi, ricchi e sfumati, sia per il conducente che per i passeggeri – mentre la profondità di suono offerta dai sedici speaker fornisce un audio nitido e naturale a basse ed alte frequenze

 

All’intero dell’abitacolo è installato un microfono che monitora il suono interno e di cui il sistema Bose si serve per calcolare come regolare l’output audio in base alle condizioni sonore dell’abitacolo. La tecnologia Advanced Staging utilizza gli speaker e un processore di segnale per creare una straordinaria atmosfera acustica nella parte anteriore dell’autovettura, fornendo un’esperienza audio precisa, consistente e personalizzata – il sistema è persino in grado di emulare i suoni uditi in prima fila durante un concerto live.

 

Guida e manovrabilità

La QX50 è equipaggiata con un sistema di guida a trazione integrale all’avanguardia e numerose tecnologie di supporto volte a garantire una guida prevedibile e predittiva

 

  • Dinamiche ancor più sicure grazie a piattaforma, freni e sospensioni completamente ridisegnati
  • Trazione integrale e sofisticate tecnologie di manovrabilità potenziano il conducente senza sostituirlo
  • Test a livello mondiale: costruita per affrontare le condizioni più difficili al mondo

 

“La nuova QX50 di INFINITI è ideata per conferire al conducente un controllo totale, impiegando le più recenti tecnologie di guida e manovrabilità per infondere un’innalzata sensazione di sicurezza. La QX50 supporta il conducente anziché sostituirlo”.

François Bancon, Vice Presidente del dipartimento Product Strategy presso INFINITI

 

Dinamiche ancor più sicure grazie a piattaforma, freni e sospensioni ridisegnati

La QX50 offre un ottimo equilibrio tra tenuta, comfort e controllo – silenziosa e raffinata, ma al contempo gratificante e in grado di trasmettere fiducia al conducente entusiasta.

 

La nuova piattaforma della QX50, con una rigidità top di categoria, permette all’autovettura di contrastare flessioni e vibrazioni e consente a sospensioni anteriori e posteriori, allo sterzo e all’impianto frenante di ottenere le migliori prestazioni possibili.

 

Il nuovo sistema di sospensioni anteriori MacPherson garantisce una risposta immediata nella guida vivace, con una geometria ideata per garantire alti livelli di stabilità lineare e di ricercatezza di guida. Componenti delle sospensioni realizzate per il precedente prototipo sono state modificate e fabbricate avvalendosi dell’ausilio di stampanti 3D, prima assoluta per INFINITI. La stampa 3D ha permesso una più rapida creazione delle nuove componenti, riducendo la complessità del processo di sviluppo.

 

Il nuovo sistema di controllo dello smorzamento in dotazione sulla nuova QX50 massimizza il controllo dell’autovettura e garantisce una guida confortevole, isolando le vibrazioni e riducendo i movimenti indesiderati. Il sistema, adattato alle sospensioni, si serve di una valvola a galleggiante presente all’interno degli smorzatori. Il sistema è tarato per fornire maggiore controllo e ridurre il livello di elasticità degli input del conducente – lo scarto tra sterzata e risposta dell’autovettura – conferendo un maggiore livello di ottemperanza e assorbimento degli urti. In curva, la valvola, per ridurre l’ondeggiamento e facilitare le risposte della manovrabilità, applica una maggiore forza di smorzamento. A velocità di crociera, in moto lineare, un ridotto livello di smorzamento favorisce il comfort di guida.

 

I nuovi freni sono progettati per garantire comfort e reattività, fornendo una frenata sicura in qualsiasi condizione. La linearità della corsa della leva del freno offre, per tutta la percorrenza, un rassicurante livello di resistenza. Il servofreno è regolato per evitare che l’autovettura freni eccessivamente con una leggera pressione sul pedale e per applicare la pressione massima qualora il sistema rilevi una pressione maggiore sul pedale.

 

La QX50 è equipaggiata con freni a disco ventilati su entrambi gli assi, con freni di dimensioni maggiori rispetto alla corrente QX50 (330 mm, ovvero più 10 mm di diametro rispetto alla versione precedente). Il servofreno è interamente ridisegnato, e dotato di un sistema di tiranti che riduce la necessità di applicare una forte pressione sul pedale.

 

Le ruote della QX50 sono equipaggiate con una nuova tipologia di pneumatici runflat, che consentono di trovare il perfetto equilibrio tra design, praticità e ricercatezza. L’impiego degli pneumatici runflat consente di dotare i cerchi da 20″ di gomme a basso profilo, mentre la spalla di gomma rinforzata consente agli pneumatici di operare a una pressione ridotta per un massimo di 150 km. Ciò permette al conducente di poter raggiungere agilmente un gommista in caso di foratura ed elimina la necessità di trasportare una ruota di scorta, liberando ulteriore spazio all’interno del bagagliaio.

 

Trazione integrale e sofisticate tecnologie di manovrabilità supportano il conducente senza sostituirlo

La nuova QX50 utilizza una gamma di tecnologie di manovrabilità avanzata per garantire al conducente un controllo totale. I clienti possono decidere di equipaggiare la propria QX50 con la trazione integrale intelligente o con la trazione anteriore standard.

 

Il sistema opzionale di trazione integrale intelligente offre una sicurezza quattrostagioni, garantendo massima sicurezza e manovrabilità in qualsiasi condizione. La trasmissione offre l’efficienza della trazione a due ruote con la possibilità di passare alla trazione integrale in caso di necessità.

 

Il sistema di trasmissione a trazione integrale della QX50 monitora costantemente i livelli di trazione e rotazione delle ruote e può destinare fino la 50% della coppia motore alle ruote posteriori per mantenere una trazione ottimale. Nel caso in cui la trazione posteriore extra non sia necessaria, la trasmissione si reimposta automaticamente in modalità trazione anteriore, ottimizzando l’efficienza dei consumi. Quando si accelera da fermi, il sistema si imposta automaticamente sulla trazione integrale, con un rapporto di distribuzione della coppia 50:50.

 

Il sistema di trazione integrale presenta altresì due nuove funzionalità del proprio sistema di controllo dinamico del veicolo (VDC – Vehicle Dynamics Control). Il sistema di frenata antislittamento attivo (Active Brake Limited Slip) consente alle ruote di frenare individualmente e isolare la distribuzione della coppia sulle ruote con grip maggiore. Il sistema Active Trace Control ripartisce individualmente la frenata per limitare il sottosterzo in curva.

 

La versione standard della nuova QX50 è equipaggiata con la trazione anteriore ed è in grado di fornire le stesse caratteristiche di manovrabilità tipiche delle versioni a trazione integrale nella maggior parte delle condizioni. Il sistema di trasmissione a trazione anteriore monitora costantemente i livelli di trazione dell’asse anteriore e tiene sotto controllo la rotazione delle ruote. I modelli a trazione anteriore sono equipaggiati di fabbrica con il sistema VDC e sono anch’essi dotati del sistema Active Trace Control presente sui modelli a trazione integrale, garantendo una manovrabilità che ispira una fiducia costante. Le sospensioni posteriori sono state rivisitate per adattarsi al minor peso sostenuto dall’asse posteriore.

 

La QX50 offre due sistemi di sterzata adattiva: Direct Adaptive Steering (DAS) e Rack- Electric Power Steering (Rack EPS).

 

Il DAS è il primo sistema di sterzata al mondo interamente digitale. La quarta generazione è dotata di un software aggiornato appositamente per la QX50 – prima applicazione del sistema su di un SUV e su un veicolo a trazione anteriore. Il DAS sostituisce il piantone meccanico tradizionale con sensori e motori elettrici ad altissima velocità, per una sterzata controllata e migliorata digitalmente. Il sistema conferisce al conducente un controllo totale, un aspetto chiave per la realizzazione delle funzioni del sistema ProPILOT Assist in dotazione sulla nuova QX50.

 

Il DAS è tarato per consentire una maggiore personalizzazione della QX50, migliorando le reazioni dello sterzo e della superficie stradale. Il sistema è programmato per fornire una sterzata più fluida e una maggiore reattività, garantendo la facilità di manovra. Il DAS, inoltre, elimina il bisogno di parti meccaniche, impiegando componenti digitali al fine di migliorare sensibilità e risposta dello sterzo. La connessione elettronica si traduce in una risposta di sterzata istantanea, per un’esperienza di guida sicura e lineare.

 

Per adattare risposta e prestazioni dello sterzo alle proprie preferenze è possibile selezionare differenti modalità di guida. Il tutto si traduce in percorrenze extraurbane estremamente lineari, con un livello di input di sterzata minimo, a garanzia di una guida incredibilmente rilassante. Il sistema, all’occorrenza, può innalzare il livello di manovrabilità dell’autovettura, consentendo al conducente di sterzare più velocemente e in maniera più precisa rispetto a un impianto di sterzata tradizionale.

 

Il sistema Rack EPS prevede una configurazione pignone/cremagliera supportata da un motore elettrico e, con l’aumentare della velocità, richiede un’intensificazione naturale nello sforzo di sterzata da parte del conducente, consentendo risposte di sterzata misurate e lineari, ad angoli di sterzata inferiori.

 

Entrambi i sistemi di sterzata sono adattivi, permettendo al conducente di personalizzare le caratteristiche dello sterzo alle proprie preferenze attraverso il selezionatore della modalità di guida (DMS – Drive Mode Selector).

 

La D permette al conducente di selezionare la modalità di guida che più si adatta alle proprie preferenze e alle condizioni stradali che si trova ad affrontare. Consentendo al conducente di personalizzare l’esperienza di guida, il DMS adatta coppia, punto di cambio, rapporto e sforzo di sterzata per ogni modalità. Per ogni modello, il conducente può scegliere tra quattro differenti modalità di guida. Standard, ECO, Sport, and Personal.

 

La modalità Standard è ideale per le condizioni di guida quotidiana, con impostazioni di default di coppia, cambio e sterzata. La modalità ECO diminuisce leggermente l’erogazione della potenza, migliorando l’efficienza dei consumi con una risposta dell’acceleratore più rilassata. Nel frattempo, il CTV si serve di rapporti di cambio più lunghi, riducendo i giri del motore e aumentando l’efficienza. La modalità ECO conserva le impostazioni di sterzata standard.

 

La modalità Sport garantisce una risposta più reattiva dell’acceleratore e adatta l’erogazione dei cavalli per garantire maggiore potenza e coppia. La CTV è programmata per consentire al motore di raggiungere l’erogazione di potenza massima prima di ogni cambio marcia, mentre al conducente è richiesto un maggiore sforzo di sterzata, con i rapporti tarati per ottenere una risposta più immediata dello sterzo.

 

La modalità Personal consente al conducente di personalizzare le impostazioni. Motore e cambio possono essere regolati sulle impostazioni Sport, ECO o Standard, mentre lo sforzo di sterzata può essere impostato secondo i parametri Sport o Standard. Inoltre, i proprietari dei modelli DAS possono personalizzare la risposta dello sterzo secondo le impostazioni Default, Dynamic or Dynamic+ (la modalità Dynamic+ conferisce la maggiore reattività possibile). Il sistema DMS offre ai proprietari di tutti i modelli la possibilità di disattivare il sistema Active Trace Control.

 

La QX50 è dotata di due sistemi di controllo attivo del suono: un sistema di controllo attivo del rumore (ANC – Active Noise Cancellation) e un sistema di miglioramento attivo del suono (ASE – Active Sound Enhancement). L’ANC riduce i rumori, fornendo alla QX50 uno degli abitacoli più silenziosi della propria categoria. il sistema si serve di due microfoni per identificare i rumori a bassa frequenza prodotti dal motore (“booming”), per poi neutralizzarli emettendo attraverso gli speaker posizionati sulle portiere onde sonore di frequenza opposta. In tal modo, viene a crearsi un’atmosfera rilassante e ricercata, che incoraggia la conversazione tra i passeggeri – o consente loro di ascoltare musica in maniera più nitida.

 

L’ASE migliora l’esperienza di guida elevando il suono delle prestazioni della QX50. La tecnologia di annullamento dei rumori offre una piattaforma rilassante, sulla quale edificare una gamma di suoni più piacevoli all’interno dell’abitacolo. Il sistema ASE affina le note prodotte dal motore attraverso gli speaker, aumentando alcune frequenze prodotte dal motopropulsore in accelerazione. La tecnologia produce un suono in accelerazione che rispecchia intenzioni del conducente e aspettative del motore.

 

Test a livello mondiale: costruita per affrontare le condizioni più difficili al mondo

La nuova QX50 di INFINITI è stata sottoposta a un duro regime di test mondiali, con 600 prototipi in fase avanzata testati su strade e tracciati di tutto il mondo, in condizioni climatiche estreme e in luoghi che includono passi di montagna estremamente tortuosi, deserti, centri urbani congestionati e strade extraurbane ad elevata velocità di percorrenza.

 

Il nuovo motopropulsore VC-Turbo frutto di un processo ventennale di sviluppo, ha catturato particolarmente l’attenzione dei team preposti ai test. Per ottenere l’affidabilità desiderata, INFINITI ha lavorato sulla tecnologia multi-link a partire 1998, testando più di 200 prototipi. I test includono più di 30.000 ore sui banchi di prova – l’equivalente di 5.000.000 Km di test e sviluppo – e di 3.000.000 Km di test su strada. I test sul nuovo motore di INFINITI hanno altresì previsto verifiche ad opera del team Renault Sport Formula One. INFINITI, per garantire l’affidabilità del motopropulsore in condizioni estreme, si è avvalsa dell’esperienza del team nell’analisi del moto dinamico dei materiali.

 

 

Specifiche tecniche

Telaio e carrozzeria

SUV a cinque porte, cinque posti, con scocca unica completamente in acciaio. Motopropulsore quattro cilindri turbo a rapporto di compressione variabile, a trazione anteriore o integrale con cambio a variazione continua del rapporto di trasmissione.

 

Motore

2.0-litri VC-Turbo a benzina

Tipo                                     Motore turbo quattro cilindri in linea con rapporto di compressione variabile

Cilindrata             (cc)         1.997 (8:1 RC) ~ 1.970 (14:1 RC)

Alesaggio e corsa             84,0 x 90,1 mm (8:1 RC) ~ 84,0 x 88,9 mm (14:1 RC)

Rapporto di compressione            8:1 ~ 14:1 (variabile)

Cavalli                  271 (200 kw) a 5.600 rpm

Coppia massima                              380 Nm a 4.400 rpm

Valvole                                16

Alimentazione                   Iniezione diretta / multi-port (variabile)

 

Trasmissione

Trazione anteriore (FWD)

Trazione integrale intelligente (AWD)

 

Cambio

XTRONIC cambio automatico a variazione continua del rapporto di trasmissione con modalità cambio manuale

 

Rapporto marce (modalità cambio manuale & intervallo di guida CVT) – emula un cambio a 8 marce.

1                                           2,413

2                                           1,608

3                                           1,198

4                                           0,946

5                                           0,762

6                                           0,612

7                                           0,498

8                                           0,383

Retromarcia                      1,798

Rapporto finale                5,846

Intervallo di guida CVT   2,413 ~ 0,383

 

Prestazioni

0–100 km/h                       6,3 s (AWD) / 6,7 s (FWD)

Velocità massima (km/h)               230

 

 

Sospensioni e smorzamento

Anteriori                             Schema MacPherson indipendente installato su sottotelaio, molle elicoidali e ammortizzatori monotubo, barra stabilizzatrice

Posteriori                           Sospensioni multi-link indipendenti installate su sottotelaio, molle elicoidali e ammortizzatori monotubo, barra stabilizzatrice.

 

Sterzo

Tipo                                     Rack electric power steering (Rack EPS)

Sterzo elettronico diretto (DAS) a rapporto variabile

Rotazione, da dx a sx      2,73 (Rack EPS) / 2,58 (DAS)

Raggio di sterzata            5,6 m

 

Freni

Anteriori                             330 mm disco autoventilato

Posteriori                           308 mm disco autoventilato

 

Cerchi e gomme               * Pneumatici in base alla versione

Standard*                           Pneumatici 235 / 55 R19, cerchi in lega 19 x 7,5 J

Standard*                           Pneumatici 255 / 45 R20, cerchi in lega 20 x 8,5 J

Optional*                           Pneumatici 255 / 45 R20, cerchi in lega 20 x 8,5 J

Ricambi                               Kit di riparazione pneumatici (se applicabile)

 

Dimensioni (mm) *specchietti esclusi

Esterno

Lunghezza totale                             4.693
Larghezza totale*                           1.903

Altezza totale                                   1.679                    Passo     2.800

Sbalzo anteriore                              941                       Sbalzo posteriore  952

Altezza dal suolo              218

 

Interno                 *senza tetto in vetro

Anteriore                            Posteriore

Margine in altezza*         1.070                                  994

Margine gambe                1.134                                  838

 

Capacità

Capacità Serbatoio                         60 litri

Capacità Bagagliaio (SAE) 895 ~ 1.048 litri (0,89 ~ 1,04 m³) con sedile posteriore in posizione avanzata o indietreggiata

1.699 litri (1,69 m³) con sedile posteriore ribaltato

 

Peso (kg)*           *Basato sulla versione Active disponibile sul mercato americano

FWD                                    AWD

Peso a vuoto                     1.736                                   1.795

Peso lordo                         2.230                                   2.296

 

 

FWD                                    AWD

Capacità di carico*          N/A                                      1.361

*I clienti sono pregati di attenersi alle normative locali

Small-10333-INFINITIQX50Small-10351-INFINITIQX50Small-10353-INFINITIQX50Small-10354-INFINITIQX50Small-10355-INFINITIQX50Small-10357-INFINITIQX50Small-10358-INFINITIQX50Small-10366-INFINITIQX50Small-10370-INFINITIQX50Small-10371-INFINITIQX50Small-10372-INFINITIQX50Small-10374-INFINITIQX50Small-10376-INFINITIQX50Small-10378-INFINITIQX50Small-10382-INFINITIQX50Small-10383-INFINITIQX50Small-10384-INFINITIQX50Small-10385-INFINITIQX50Small-10386-INFINITIQX50Small-10387-INFINITIQX50Small-10388-INFINITIQX50Small-10389-INFINITIQX50Small-10391-INFINITIQX50Small-10393-INFINITIQX50Small-10397-INFINITIQX50Small-10394-INFINITIQX50Small-10398-INFINITIQX50Small-10399-INFINITIQX50Small-10401-INFINITIQX50Small-10402-INFINITIQX50Small-10403-INFINITIQX50Small-10404-INFINITIQX50Small-10405-INFINITIQX50Small-10407-INFINITIQX50Small-10409-INFINITIQX50Small-10411-INFINITIQX50Small-10413-INFINITIQX50Small-10414-INFINITIQX50Small-10415-INFINITIQX50Small-10417-INFINITIQX50Small-10419-INFINITIQX50Small-10421-INFINITIQX50Small-10423-INFINITIQX50Small-10424-INFINITIQX50Small-10426-INFINITIQX50Small-10427-INFINITIQX50Small-10428-INFINITIQX50

 

Annunci